Differenza tra render interattivo e non interattivo

Buongiorno,
sto renderizzando degli interni cominciando dall’illuminazione della stanza, facendo partire un render interattivo il puntinato che si dirada procede per lunghissimo tempo senza capire quanto è illuminata la stanza, mentre, se faccio partire un render normale, dopo pochi secondi ho il risultato, ovvero la stanza completamente illuminata. Come mai? Allego le immagini


Non è un problemone visto che posso verificare l’avanzamento del lavoro coi render normali, ma ovviamente preferirei affidarmi all’interattivo durante le regolazioni di materiali, luci ecc…
Grazie in anticipo

Ciao Dami,
il fatto è che interattivo e di produzione sono due render di natura differente e con finalità differenti.
Il primo è necessariamente in Brute Force, quindi esegue un calcolo completo e di dettaglio. Mentre il render di produzione di solito lo si esegue con Irradiance map (e Light Cache ai secondary bounces).
Il render interattivo serve a fare prove e “saggi” nel rendering.
Mentre quello di produzione serve per i rendering finali, oppure anche per prove avanzate.
Se usi l’esposizione manuale dovresti vedere lo stesso livello di luminosità sia che tu usi un metodo di rendering o l’altro.
Mentre, e qui sta il punto, se usi l’esposizione automatica per il rendering finale, il rendering interattivo lo vedi invece con le impostazioni di esposizione regolate manualmente.
Non è possibile usare il render interattivo con esposizione automatica… MAAAAA da alcune versioni di V-Ray a questa parte si può FINALMENTE sapere quali sono i valori di esposizione usati da V-Ray nel render finale SE si imposta l’esposizione automatica.
QUINDI, eseguito un render finale con esposizione automatica puoi leggere nella sezione relativa all’esposizione (pulsanti in basso) i valori ritenuti corretti da V-Ray per la scena. E quindi copiarli nella regolazione manuale dell’esposizione, per eseguire rendering interattivi con appunto i valori che saranno usati poi anche nel rendering finale.
Questo ti garantisce lo stesso livello di illuminazione durante le prove (rendering interattivo) e rendeing finale (o di produzione, sono sinonimi).
Spero di essermi spiegato…
Ciao!

Marco

Ciao Marco, tutto chiaro, ma il problema non è l’auto esposizione, che non ho proprio attivato.
Il problema è il puntinato nero dell’interattivo che si dirada poco alla volta, per davvero troppo tempo, definendo un’anteprima troppo diversa dal finale

Ho appena fatto un po’ di prove, come dicevi il render interattivo è in brute force, mentre quello finale in iraddiance e light cache. Non sapevo che cambiasse così tanto l’illuminazione generale.
Grazie mille, buona giornata

Il punto è che l’interattivo usa il metodo diretto (Brute Force) e quindi ci mette tanto, ma dà un calcolo completo e preciso, ma molto lungo… quindi va bene solo in alcune situazioni.
Molte volte risulta più pratico fare render di produzione con render di produzione, con qualità e dimensioni basse.
Ciao!

ok, grazie mille per il chiarimento!
Alla prossima!

Prego! Alla prossima…